Momenti di tensione a Capurso, al primo piano di un palazzo popolare al civico 11 di via Cellamare. Una mamma separata ha occupato l’abitazione di proprietà dell’Arca in compagnia dei tre figli minori.

La donna, dopo l’intervento delle Forze Dell’ordine, si è seduta sul muretto del balcone e ha minacciato di lanciarsi. La mamma era stata recentemente denunciata dalla legittima assegnataria dell’immobile, per aver tentato di occuparlo già una prima volta.

All’epoca i Carabinieri liberarono l’appartamento. Disperata per via dei problemi economici, scaturiti dal licenziamento dell’ex marito e dallo sfratto esecutivo dalla casa dov’era in fitto, la protagonista di quel primo tentativo non ha trovato altra strada che provare a rioccupare.

In questo caso, però, Polizia Locale, Carabinieri, operatori Arca e Vigili del Fuoco intervenuti sul posto sono andati via dopo alcune ore, lasciando la famiglia nell’immobile, in attesa che il giudice ordini lo sgombero e si possa dunque intervenite in maniera coatta. Per la mamma e i suoi bambini, dunque, si tratta solo di una tregua prima di dover lasciare definitivamente l’abitazione.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here