Il caso di Bibbiano sugli affidi di minori ha scatenato il panico tanto da far emergere episodi simili in tutta Italia. Alcuni legali hanno scritto a sindaci e presidenti di Provincia affinché chiariscano l’entità del fenomeno degli affidi familiari.

È ciò che ha fatto Sara Fiorino, avvocato di diritto di famiglia e della tutela dei minori e delle fasce deboli. “Alla luce di alcuni episodi che mi sono stati segnalati a livello locale – scrive – chiedo al Sindaco Decaro di poter conoscere i dati relativi al numero degli affidi in comunità decisi nella città di Bari e dell’Area Metropolitana, con allontanamento dei minori dalle famiglie”.

L’avvocato, inoltre, chiede di rendere noti “Quali siano le strutture individuate per l’accoglienza dei minori – continua l’avvocato -, quali sono i motivi ricorrenti che determinano l’allontanamento dei dalle famiglie di origine, quali sono gli impegni di spesa sostenuti, quali strumenti di controllo e verifica sono posti in essere e quali si porranno in essere per evitare che anche nel nostro Comune e nell’Area Metropolitana si possano crearsi scenari simili a quelli registrati a Bibbiano”.

“Inoltre – conclude l’avvocato – vorrei conoscere quanti sono i posti disponibili nelle case famiglia e nelle comunità e quanti e quali sono i luoghi messi a disposizione per gli incontri protetti”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here