Terminata la fuga di Hakim Nasiri. Il 26enne afghano ha tentato di far perdere le sue tracce prima in Francia e poi in Germania, dove è stato rintracciato e arrestato. Il giovane lo scorso 3 luglio è stato condannato dalla Corte d’assise d’appello di Bari a 5 anni di reclusione per associazione finalizzata al terrorismo internazionale di matrice islamica.

Dopo l’assoluzione in primo grado, Nasiri era libero dal 25 giugno 2018 ed era sempre rimasto a Bari fino al 12 luglio. A pochi giorni dalla condanna in secondo grado, il 26enne ha preso un volo per Parigi dove è stato respinto perché ritenuta persona pericolosa e inserita negli elenchi Schengen.

Una volta tornato in Italia, atterrando a Bologna e raggiungendo Bari in bus, Nasiri ha fatto nuovamente perdere le sue tracce. È stato rintracciato in Germania nei giorni scorsi e arrestato sulla base di un mandato di arresto europeo.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here