Una zona franca dove potersi fare di eroina senza ostacoli né controlli. La situazione di corso Italia è nota da sempre, ma non quando serve non c’è mai nessuno in zona per dare risposta alle lamentele dei residenti.

Un uomo, poco prima delle 19, si accovaccia per preparare la sua dose quotidiana di eroina, poi si buca e la siringa rimane sul posto. Solita scena, ma in tanti non vogliono rassegnarsi all’idea che debba andare in questo modo.

“Sono stanco di spiegare a mio figlio che quel signore non sta bene e quindi deve iniettarsi la medicina per guarire – spiega un uomo che abita poco distante -. Ciò che non riesco proprio a farli capire è lo stato in cui bivaccano dopo essersi fatti. Lui, giustamente, vuole sapere perché si sente male nonostante la medicina. Ci dicano chiaramente che dobbiamo arrangiarci da soli, che abbiamo meno diritti di chiunque altro cittadino di Bari”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here