“Anche se ci fosse stato solo uno, non so se avrei reagito, perché l’idea di fare del male agli altri non mi sfiora neanche”. Comincia così, con una frase pronunciata dal figlio, il racconto di una mamma postato sulla bacheca facebook di Antonio Decaro.

“Queste – scrive la donna – sono le parole di mio figlio quasi tredicenne, che ieri sera (sabato, ndr) ha subito un’aggressione da parte di 3 bulli, nei pressi della chiesa di San Girolamo. Mio figlio stava tornando a casa e i 3, sopraggiungendo alle sue spalle, l’hanno colpito in viso con un pugno per poi scappare”.

“Il referto del Pronto Soccorso – aggiunge – dice tumefazione del labbro superiore con trauma cranio facciale non commotivo. Ho chiamato anche la Polizia, prontamente è arrivata, e dopo aver controllato se sul posto ci fossero telecamere, che purtroppo non c’erano, hanno segnalato l’accaduto invitandoci a sporgere denuncia”.

“Le chiedo gentilmente di rinforzare i controlli sulla nostra zona, anche con l’ausilio di telecamere, affinché ogni individuo – conclude con grande pacatezza e amarezza – possa circolare tranquillamente, e ogni mamma non debba stare con l’ansia ogni volta che i figli non sono in casa. Non è il primo caso, ma non so perché, non tutti denunciano”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here