Morto di stenti attaccato a un albero con una corda, non è ben chiaro se per dimenticanza, gioco o volontà del proprietario o di un estraneo. Gli scatti non lasciano alcun dubbio, di sicuro il cane non era in grado provvedere a legarsi da solo.

Il nodo sembra essere stato fatto per impedire al cane di liberarsi. A scoprire la carcassa sono state alcun donne alle prese con la passeggiata mattutina nelle campagne tra Bitritto e Sannicandro.

Il cane non presentava particolari segni di violenza, non è escluso possa esserci voluto molto tempo e atroci sofferenze prima di morire.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here