In questi mesi si è cercato di far credere che il degrado di alcune piazze di Bari – per esempio Moro e Umberto – fosse stato risolto con l’installazione di qualche lampada a led. Evidentemente le cose stanno diversamente. Risse e provocazioni gratuite ormai non si contano più, nonostante quelle aree siano continuamente presidiate dalle forze dell’ordine.

Nelle ultime 48 ore si sono registrati altri due episodi. Due giorni fa un migrante visibilmente in stato alterato, forse per via dell’assunzione di alcol, ha prima proferito frasi senza senso, poi ha iniziato ad assumere un atteggiamento violento e infine si è buttato a terra ed è stato vegliato a lungo dagli uomini dell’Esercito e della Polizia Locale di Bari.

Ieri, invece, un italiano e un cittadino nigeriano se le sono date di santa ragione sotto gli occhi di numerosi testimoni. Minacce, calci e pugni.

Determinante l’intervento dei Carabinieri, riusciti non senza difficoltà a riportare la situazione nella norma, salvo poi caricare nell’auto di servizio il migrate, lasciando piazza Moro a sirene spiegate per raggiungere la caserma.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here