La chiamata al 118 segnala un migrante steso per terra fuori dal carcere di Bari. I soccorritori giunti sul posto trovano un giovane nigeriano in piedi davanti al cancello della casa circondariale.

È stato scarcerato in serata e vuole ritornare in cella per avere un posto dove stare. Per riuscire nel suo intento ai sanitari riferisce di avere dolori alle gambe e un braccio, ma non ne vuole sapere di essere trasportato al pronto soccorso, si scoprirebbe che è una scusa.

A quel punto viene contattato il pronto intervento sociale del Comune di Bari, ma per il giovane non c’è posto nei dormitori cittadini. Tra le cose dette a denti stretti, pare che sarebbe bastata una rischiesta fatta la mattina dal carcere per risolvere parzialmente la situazione.

Alla fine il giovane nigeriano dorme fuori dal carcere con la speranza che qualcuno apra il cancello per tornare in cella.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here