“Se veniamo non possiamo sparargli”. La frase, pronunciata dal Carabiniere al cittadino che chiama per l’ennesimo branco di cinghiali al San Paolo, si distingue perfettamente. Rappresenta tutta l’impotenza dell’Arma davanti a un problema, definito da molto tempo un’emergenza, da prima che diventasse tale, quando ancora si poteva tentare di intervenire in maniera più mirata.

Da più parti era stata chiesta la chiusura dei numerosi varchi aperti nelle recinzioni che circondano il parco di Lama Balice.

Ormai la cosa è totalmente fuori controllo, con l’aggravante della mancanza di norme, a detta dello stesso militare, che regoli la competenza in caso sia necessario un intervento, auspicato più efficace dell’inseguimento a sirene spiegate che via abbiamo documentato poco tempo fa.

I prelievi puntualmente annunciati dall’amministrazione comunale, evidentemente, non sono sufficienti, come pure gli appelli lanciati da Decaro, indignato per il comportamento irresponsabile della ragazza che filma un cinghiale da vicino con lo smartphone, forse all’oscuro del cittadino ripreso mentre dà da mangiare a un branco. Video come questi, ne pubblichiamo da almeno due anni.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here