Condizioni igieniche precarie e dubbi sull’agibilità del tugurio affittato ai migranti. Decine di persone si alternano nell’abitazione, difficili da censire. Il sospetto dei residenti è che in quell’immobile ci sia anche un via vai di prostitute.

Dopo due giorni dalla rissa in cui sono rimasti coinvolti alcuni baresi e cittadini extracomunitari è stato fatto un blitz all’interno del palazzo al civico 383 di via Nicolai, quartiere Libertà di Bari.

Per alcune ore poliziotti, uomini della Polizia Locale, tecnici comunali e della Asl hanno provveduto a ispezionare la casa. Non sappiamo quali siano stati gli esiti dell’accertamento. Ciò che siamo riusciti ad apprendere, però, è che una stessa persona, diversa dal proprietario, gestirebbe i rapporti con gli inquilini, molti dei quali migranti.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here