“Mi è arrivato il cuore in gola, sotto ai piedi ho sentito tremare il pavimento per due volte. Si è mosso tutto e e ho visto aprirsi una crepa nel soggiorno”. Il solo ricordo di quanto successo ieri mattina provoca un tremare della voce e i brividi lungo la schiena. A parlare è una donna che vive nel quartiere San Paolo, la zona di Bari dovi si sentito più forte il terremoto di ieri mattina, con epicentro a Barletta, che ha provocato danni a Trani, per fortuna senza feriti.

“Ero a casa – aggiunge – sono rimasta immobile, mentre sentivo muovere il pavimento la sola cosa che mi faceva provare sicurezza e protezione erano gli occhi di mia madre, accanto a me. In quegli attimi ho pensato quella povera gente che ha subito il terremoto in Abruzzo, una paura immensa. Spero davvero che non succeda mai più – conclude – bisogna provare per capire”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here