“Siamo minori e voi siete volontari, non ci potete fare un cazzo”. La risposta, secca, data dal ragazzino alla ‘guardia’ dell’Associazione Carabinieri è solo un esempio per cercare di capire quanto sia difficile tenere a bada alcuni teenagers senza regole all’interno del parco comunale di via Fieno, ad Adelfia.

La situazione, però, a sentire chi ogni giorno tenta di far rispettare le regole – non sempre riuscendoci – è più complicata. Non ci si limita a tenere a bada l’esercito di ineducati senza pudore. Sì, pudore, perché soprattutto di sera, approfittando della zona d’ombra alle spalle della pizzeria, qualcuno è stato beccato a fare sesso o a fumare e vendere spinelli.

Niente di allarmante, s’intende, ma nel parco ci sono anche tanti bambini e quindi non bisogna abbassare la guardia. Nella struttura, sempre aperta, sarebbe stata inoltre segnalata la presenza di tre malintenzionati, due uomini e una donna. Della situazione sono stati informati i Carabinieri e il responsabile dell’Associazione dell’Arma, che ha il compito di sorvegliare la struttura.

Sabato scorso, intorno alle 20.30, alcuni ragazzini si sono affrontati dando vita a una rissa. Pare che un gruppetto arrivato da Valenzano avesse fatto pesanti apprezzamenti all’indirizzo di due ragazzine, alle quali tra l’altro avrebbero voluto sottrarre il cellulare.

Sulle segnalazini ricevute in questi giorni abbiamo sentito il sindaco di Adelfia, Giuseppe Cosola. “Dal primo giugno prossimo i controlli saranno estesi a tutta la settimana, non più solo al sabato e alla domenica”, spiega il primo cittadino. Agli osservatori più attenti, però, non è sfuggito che già in queste ore la sorveglianza è stata intensificata.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here