“Hanno sparato a Casamassima”. La voce ha girato alla velocità della luce. In redazione sono giunte diverse segnalazioni. Ad allarmare i passanti è statta una lunga scia di sangue lasciata sull’asfalto a partire da corso Garibaldi.

Sul posto sono intervenuti subito i carabinieri e proprio seguendo le tracce di sangue sono arrivati alle spalle della caserma. In via Unità, a un passo dalla sua abitazione, era riverso per terra Antonio Siniscalchi, il 57enne che avevamo intervistato a novembre scorso perché viveva nei bagni pubblici, ma abbandonati, del paese.

Siniscalchi, colto da una emorragia, è stato soccorso da un equipaggio del 118 e trasportato in ospedale per essere sottoposto alle cure del caso. Non sembra essere in pericolo di vita.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here