Nei giorni scorsi la Guardia di Finanza ha eseguito una perquisizione domiciliare nel centro storico a Mola di Bari, avvalendosi anche di unità cinofile; i militari hanno scoperto una vera e propria coltivazione di marijuana “indoor” organizzata tra mura domestiche mediante l’utilizzo di una modernissima serra tecnologica dotata di impianto di ventilazione forzata, controllo della temperatura e di fertilizzanti specifici, in grado di determinare la fioritura e quindi il raccolto della cannabis di tipo illegale, in tempi notevolmente ridotti, circa 20 giorni.

Il controllo ha consentito di rinvenire anche alcune piante in fase di coltivazione ed una contenuta parte di cannabis già essiccata, pronta per essere immessa in consumo. I finanzieri hanno sottoposto a sequestro l’intero impianto di coltivazione, oltre a tutto il materiale utilizzato per la produzione ed il confezionamento dello stupefacente. Il responsabile, un 30enne, è stato denunciato a piede libero alla competente Autorità Giudiziaria.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here