Beccati a rubare quattro biciclette, per un valore complessivo di 12mila euro, subiscono una pena durissima: l’obbligo di presentarsi alla stazione dei Carabinieri di Adelfia ogni lunedì, mercoledì e venerdì, quando gli è più comodo, tra le 18 e le 19.

La pena inferta ai due ladri di biciclette sorprei domenica scorsa in via Trento, ad Adelfia, sembra una barzelletta, ma in realtà è una storia vera. Il casellario giudiziario non è aggiornato e quindi non risulta che i due in realtà abbiano già commesso altri reati.

I Carabinieri di Adelfia, grazie al video di una telecamera, risalgono all’identità di due dei quattro ladri, beccandoli poco dopo aver messo a segno il colpo. L’epilogo giudiziario non è stato certo quello sperato, in attesa che uno dei due venga processato a luglio col rito abbreviato.

I miliatari stanno indagando per risalire ai due complici, ma chissà se assicurarli alla giustizia possa servire ad aumentare la percezione di sicurezza in paese. La cosa positiva di questa storia, che sembra una barzelletta, ma non lo è, sta nella restituzione del maltolto ai legittimi proprietari, alcuni appassionati di ciclismo arrivati ad Adelfia in occasione di una gara che non dimenticheranno.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here