Aggredisce la mamma, poi, in preda a un raptus, si lancia ne vuoto dal terzo piano della sua abitazione. La vittima è un 25enne, che ha compiuto il gesto estremo davanti all’equipaggio del 118, chiamato in soccorso.

La stessa ambulanza e l’automedica intervenute sul posto lo hanno caricato e trasportato all’ospedale della Murgia in condizioni disperate. Per il giovane non c’è stato niente da fare.

Negli ultimi tempi anche i rapporti con i genitori erano diventati insostenibili, con liti e reazioni incontrollabili, che avevano reso necessario in almeno un’altra occasione l’inervento dei sanitari e delle forze dell’ordine.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here