Un extracomunitario di venticinque anni, è stato individuato dagli uomini della Polizia Locale impegnati nel progetto “Scuole Sicure”,attività intrapresa dal Corpo orientata alla prevenzione e repressione del commercio di droghe. Indossando uno zaino, stazionava in via Melo, nelle immediate vicinanze di alcuni istituti superiori, al fine di confondersi tra gli studenti per spacciare sostanze stupefacenti. Ad insospettire gli agenti è stata l’animata discussione con due alunni, in un tipico atteggiamento di negoziazione.

A debita distanza, gli agenti hanno intrapreso una mirata azione di osservazione. Accortosi di essere seguito, il pusher ha tentato di allontanarsi cercando rifugio in un locale dove, invece è stato fermato. Il forte odore di marijuana diffuso dagli abiti impregnati ha indotto gli uomini della Polizia Locale a ricercare le sostanze stupefacenti.

L’attività ha consentito di rinvenire, nella disponibilità del soggetto, circa 15 grammi di marijuana, oltre a numerose buste trasparenti, di piccole dimensioni, ragionevolmente pronte per il confezionamento delle droghe. L’individuo, privo di documenti, è stato condotto al Comando del Corpo per le formalità di rito, all’esito delle quali è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria, ai sensi dell’art.73 comma 5 del T.U.S..

La sostanza, la cui tossicità è stata confermata dagli esami svolti, è stata sottoposta a sequestro, insieme ad una somma di denaro quale provento dell’illecita attività. Dai successivi accertamenti è venuto fuori che l’uomo era stato già denunciato per reati della stessa specie e quindi sottoposto all’obbligo di dimora presso il C.A.R.A. di Bari-Palese.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here