Le tanto temute contestazioni, alla fine, non ci sono state, ma non tutto è filato liscio come l’olio, anzi. Al convegno “Prostituzione: schiavitù o libertà? Spunti di riflessione sulla legge Merlin” qualche fuori programma c’è stato, a partire dalle defezioni della moderatrice, Rosy Paparella, e di Maria Pia Vigilante, presidente di “Giraffa onlus” che figurava tra i relatori. Assenze a quanto pare non giustificate da sopraggiunti impegni dell’ultima ora, ma per una vera e propria presa di distanza dall’evento, almeno a sentire gli umori della sala.

Se da una parte c’è stato chi ha scelto dunque di non esserci, c’è anche qualcuno a cui, invece, è stato impedito, come è capitato a Mike Morra, fondatore di Escort Advisor, sito che recensisce escort in Europa, con oltre 1,6 milioni di utenti unici ogni mese. Morra è stato escluso a quanto pare dell’Ateneo barese, privando così il dibattito forse dell’unica voce in grado di parlare per le dirette interessate.

Momenti di grande imbarazzo, però, si sono vissuti quando è venuto fuori che tra i relatori c’era, ampiamente annunciato, il professor Vincenzo Muscatiello, avvocato di Nichi Vendola, prestato a moderare vista l’assenza della Paparella.

Muscatiello si è occupato della querela di Vendola proprio a Giuseppe Cruciani per la questione “utero in affitto”, di cui il giornalista parlò ampiamente e nel suo stile durante una puntata de “La zanzara”. Dopo il pagamento di una certa cifra, la vicenda si è chiusa con la remissione di querela, come si dice tecnicamente in gergo legale quando viene ritirata. Lo stesso conduttore è stato molto restio a parlarne, incalzato dalla platea ha accennato ad una scelta da parte dell’editore, ma si è comunque capito bene che per non far portare avanti la cosa in tribunale c’è stata una transazione economica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here