Le tanto temute contestazioni, alla fine, non ci sono state, ma non tutto è filato liscio come l’olio, anzi. Al convegno “Prostituzione: schiavitù o libertà? Spunti di riflessione sulla legge Merlin” qualche fuori programma c’è stato, a partire dalle defezioni della moderatrice, Rosy Paparella, e di Maria Pia Vigilante, presidente di “Giraffa onlus” che figurava tra i relatori. Assenze a quanto pare non giustificate da sopraggiunti impegni dell’ultima ora, ma per una vera e propria presa di distanza dall’evento, almeno a sentire gli umori della sala.

Se da una parte c’è stato chi ha scelto dunque di non esserci, c’è anche qualcuno a cui, invece, è stato impedito, come è capitato a Mike Morra, fondatore di Escort Advisor, sito che recensisce escort in Europa, con oltre 1,6 milioni di utenti unici ogni mese. Morra è stato escluso a quanto pare dell’Ateneo barese, privando così il dibattito forse dell’unica voce in grado di parlare per le dirette interessate.

Momenti di grande imbarazzo, però, si sono vissuti quando è venuto fuori che tra i relatori c’era, ampiamente annunciato, il professor Vincenzo Muscatiello, avvocato di Nichi Vendola, prestato a moderare vista l’assenza della Paparella.

Muscatiello si è occupato della querela di Vendola proprio a Giuseppe Cruciani per la questione “utero in affitto”, di cui il giornalista parlò ampiamente e nel suo stile durante una puntata de “La zanzara”. Dopo il pagamento di una certa cifra, la vicenda si è chiusa con la remissione di querela, come si dice tecnicamente in gergo legale quando viene ritirata. Lo stesso conduttore è stato molto restio a parlarne, incalzato dalla platea ha accennato ad una scelta da parte dell’editore, ma si è comunque capito bene che per non far portare avanti la cosa in tribunale c’è stata una transazione economica.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here