Ha lottato fino all’ultimo, ma il male che lo affliggeva da tempo ha vinto. Giovanni Vito Lippolis, vice presidente dell’associazione “Continuerò a vivere in te”, non ce l’ha fatta. Malato di dialisi, aspettava da tempo il rene che gli avrebbe salvato la vita.

Con l’associazione, ha combattuto per sensibilizzare l’opinione pubblica alla cultura della donazione, impegnandosi nella raccolta di fondi per migliorare la vita dei pazienti in dialisi.

“Quel rene che tanto attendeva non è mai arrivato. Un ragazzo gentile e dal grande cuore – scrive l’associazione in ricordo di Gianvito – che si è tuffato in questo progetto con tutto se stesso sperando di cambiare le cose per se e per gli altri. Ha collaborato alla realizzazione di tanti eventi al fine di sensibilizzare alla donazione degli organi, ora non c’è più. Per favore diventate donatori”.

Ci uniamo al dolore della sua famiglia e dei suoi amici, con l’auspicio che la sua lotta possa essere servita a far cambiare idea a chi ancora è scettico sulla donazione degli organi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here