Per la seconda volta in meno di un anno, il centro di don Franco Lanzolla in largo Annunziata, torna nel mirino dei soliti ignoti, o soliti noti se preferite. Il Centro Anspi Santa Annunziata evidentemente da fastidio, con le sue iniziative per i ragazzi del quartiere, notoriamente difficile, a lungo termine potrebbe sottrarre mano d’opera alla criminalità locale. Non a caso la prima delle tante visite di cortesia fu fatta poco dopo l’inaugurazione del centro, dove operano numerosi volontari.

L’incursione delle notte scorsa è stata compiuta con grande attenzione, tanto che il centro  non è stato messo a soqquadro, bensì è stato depredato del necessario per le attività mirate ai bambini. Il messaggio niente affatto subliminale è molto chiaro.

Le numerose attività quali doposcuola, laboratori creativi e sul riciclo, di contrasto al vandalismo e via dicendo, proseguiranno. Stamattina i responsabili dell’associazione hanno sporto regolare denuncia: “Andiamo avanti – ci ha detto il presidente Dino De Giosa – non molliamo”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here