Beve un succo di frutta e accusa bruciore all’esofago. Un bambino di 5 anni è stato ricoverato al Giovanni XXIII nel reparto di chirurgia per lesioni a esofago e stomaco provocate da soda caustica, probabilmente contenuta all’interno di un succo di frutta comprato in un bar.

Il bambino, secondo la direzione sanitaria dell’ospedale, pare non sia in pericolo di vita ed è sotto costante osservazione dei medici.

I fatti pare siano accaduti sabato scorso a Gioia del Colle. Il bimbo è stato prima portato al pronto soccorso di Acquaviva delle Fonti e da lì al Giovanni XXIII di Bari dove è attualmente ricoverato.

La storia si ripete. Ricordiamo la piccola Anna Maria, ancora in cura per riuscire a recuperare le piene funzioni dell’esofago dopo aver bevuto soda caustica alla sala ricevimenti Villa Menelao, o il 28enne della provincia di Lecce a cui hanno asportato lo stomaco dopo aver bevuto detersivo al posto di un bicchiere d’acqua.

Sulla vicenda del piccolo sono stati avviati anche accertamenti da parte dei Carabinieri, coordinati dal pm della Procura di Bari Baldo Pisani, che dovranno stabilire l’esatta dinamica dei fatti ed individuare le eventuali responsabilità.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here