Cambia scuola, ma il problema si ripresenta. Il protagonista della storia è un bambino di 7 anni affetto da Adhd, sindrome che porta a disattenzione, disorganizzazione e/o iperattività-impulsività.

A fine novembre i genitori chiesero il trasferimento dalla scuola Re David alla San Filippo Neri dopo che le famiglie dei compagni decisero di non far entrare i figli perché il bambino era “troppo vivace”.

Il problema si è presentato in una veste diversa. Secondo quanto detto dall’avvocato della coppia, al ritorno delle vacanze la scuola ha fatto sapere che non era più possibile garantire una copertura con insegnate per tutte le ore, dichiarando di dover valutare se il bambino fosse adeguato a seguire il tempo pieno. Inoltre, sempre secondo le parole dell’avvocato Ilaria Gadaleta, la scuola ha denunciato i genitori del piccolo facendo aprire un fascicolo ai servizi sociali.

Nella giornata di ieri la stessa cosa accaduta alla Re David è capitata alla San Filippo Neri. I bambini non sono entrati a scuola e il piccolo è rimasto in classe da solo dalle 8 alle 13. L’avvocato ha fatto sapere che l’ultimo episodio sarà allegato al fascicolo aperto in procura già dal 2018.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here