Non accettava la fine della relazione e così ha iniziato a minacciare e perseguitare la sua ex che, stanca delle continue vessazioni, ha denunciato tutto alla Polizia. Nel lungo elenco di fatti esposti agli agenti la donna, residente in provincia di Bari riferito che l’ ex compagno, le inviava messaggi contenenti minacce ed ha mostrato ai poliziotti una fotografia, ricevuta dall’uomo, nella quale era ritratta una pistola impugnata verso il suolo.

La vittima ha raccontato di aver subito numerose violenze durante il periodo della loro convivenza: in un’occasione l’uomo l’aveva picchiata utilizzando un appendiabiti poiché infastidito dal suo russare che gli impediva di dormire.

L’ex compagno aveva prospettato la volontà di farle perdere la potestà genitoriale sul figlio minore, riferendo agli assistenti sociali l’uso quotidiano di sostanze stupefacenti da parte di lei. L’arrestato avrebbe anche pubblicato su un sito per incontri erotici, un annuncio contenente alcune foto della donna e il suo numero telefonico, per fare in modo che ricevesse numerose telefonate da individui sconosciuti per richieste di prestazioni sessuali.

Nel corso dell’attività d’indagine è emerso che l’uomo avrebbe inviato anche all’ex marito della donna alcuni video che la ritraevano in momenti d’intimità, minacciando di pubblicarli sul web, e che le condotte di tipo persecutorio si erano manifestate anche nei confronti di quest’ultimo e del figlio della donna.

Il G.I.P. del Tribunale di Bari ha quindi disposto l’adozione nei confronti dell’uomo della misura degli arresti domiciliari, con distacco delle utenze, per i reati di maltrattamenti in famiglia e stalking. Il provvedimento è stato eseguito sabato scorso dal personale della Polizia di Stato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here