Antonella lavora nella zona di via della Resistenza e come tutte le mattine aveva parcheggiato la sua Fiat Panda nuova di zecca nel park & ride di largo 2 Giugno. Al suo ritorno l’auto non c’era più.

Qualcuno, in pieno giorno, l’ha rubata nonostante l’antifurto satellitare. Nessuno ha visto niente e nessuno è responsabile, poiché come recita il cartello: “Il parcheggio non è custodito”.

La donna come tutte le altre vittime del park & ride ha girovagato in tutta l’area di sosta convinta di non ricordare dove avesse lasciato la sua utilitaria. Tentativo disperato di chi non si rassegna all’idea che nell’area comunale sia così facile rubare un’auto.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here