Cinque tifosi baresi sono stati posti agli arresti domiciliari per i tafferugli avvenuti in trasferta a Messina. I fatti risalgono al 21 ottobre e al 4 novembre scorsi. La Digos, individuate le 18 persone coinvolte nei due episodi, emise un daspo della durata di cinque anni nei loro confronti. Le indagini della Procura di messina hanno portato al provvedimento di misura cautelare nei confronti dei 5 ultras biancorossi.

I nomi
Ai domiciliari sono finiti: Roberto Conese di 33 anni; Cristiano Ladisi di 36; Nicola Sibillani di 25; Vitangelo Spizzico di 35. E’ stato invece condotto in carcere Marco Atzori, 26enne originario di Genova: nel corso della perquisizione nella sua abitazione gli agenti hanno trovato un chilo di hashish, una pistola giocattolo, tre proiettili e un tubo telescopico tipo manganello.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here