In tempi di cassonetti incendiati a ripetizione e fototrappole c’è ancora chi, a Bari, pensa di poter fare un po’ come gli pare, convinto di restare impunito o comunque incurante di attuare comportamenti civili, rispettosi delle regole.

Verso le 12:45 di stamattina, in via Giovanni Modugno angolo via Concilio Vaticano II, nel quartiere Poggiofranco, due operai sono scesi da un furgoncino con le insegne di un’azienda che realizza impianti telefonici e hanno iniziato a scaricare, davanti al cassonetto dell’indifferenziato, materiale evidentemente di scarto, pezzi di canaline, guaine e roba simile.

Nonostante qualcuno abbia fatto notare loro che non era quello il modo giusto di procedere, i due se ne sono infischiati bellamente, e hanno portato a termine le loro operazioni di abbandono rifiuti.

Non siamo esperti del settore e non sappiamo se si tratti di materiale destinato alla raccolta differenziata, all’indifferenziato, o da portare direttamente nei centri di raccolta; in ogni caso, essendo materiale adoperato abitualmente o almeno così dovrebbe essere, a differenza nostra, i due operai sanno sicuramente come va trattato, di certo non è destinato a essere gettato per terra. Quello che infastidisce, forse più del gesto stesso, è la sfrontatezza: in pieno giorno, davanti a tutti, quasi fossero consapevoli che tanto non gli succederà niente.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here