Sono giorni difficili quelli che stanno vivendo i residenti che abitano dalle parti del Policlinico, ultimamente sono infatti diventati vittime di una raffica di furti in appartamento, commessi tra il 29 novembre e la prima metà di dicembre. Quattro i colpi messi a segno, tutti di mattina tra le 10 e le 12: due in viale Salandra, all’angolo con via Lecce e all’angolo con via Carafa, gli altri due in via de Gemmis e via Milella.

Il fenomeno desta ormai parecchia preoccupazione, anche perché durante uno di quelli in viale Salandra, avvenuto intorno alle 10:30, il ladro è stato colto sul fatto dal padrone di casa, un commerciante, rientrato anzi tempo per lasciare la spesa. Insospettito da una sola mandata alla porta d’ingresso, al posto delle due con cui è solito chiudere, quando ha aperto è stato travolto da un soggetto che nella fuga lo ha scaraventato giù per le scale.

A nulla sono servite le urla del proprietario per chiedere aiuto, coperte dagli arnesi utilizzati da alcuni dipendenti della Multiservizi, impegnati nella potatura degli alberi situati davanti al portone dello stabile.

L’uomo non si è perso d’animo e si è rialzato per inseguire il criminale, ma è inciampato sui gradini dell’ultima rampa ed è finito nuovamente a terra, procurandosi alcuni traumi a una caviglia e a un ginocchio. Soccorso dagli addetti della Multiservizi, il commerciante ha così potuto apprendere da questi le caratteristiche fisiche di un uomo visto fuggire poco prima.

Bassa statura, biondino, barbetta incolta, giubbino verde e berretto, questa la descrizione fornita dagli operai, l’auspicio è che le indicazioni possano essere utili a residenti e Forze dell’Ordine.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here