Sequestrato, microchippato, e trasferito nel canile sanitario di Telizzi per essere sottoposto a tutti i controlli del caso. Rodrigo, il cane denutrito e costretto a vivere tra i suoi stessi escrementi sul terrazzo di casa del suo padrone, non si trova più in vico Parini a Palo del Colle. Gli agenti della Polizia Locale e i veterinari della Asl sono infatti intervenuti in suo soccorso dopo la pubblicazione del nostro servizio, in quelle condizioni non poteva proprio essere tenuto.

“Se lo vorrà riavere – ci ha detto il veterinario – dovrà pagale le sanzioni e dovrà dimostrare di tenerlo diversamente da come ha fatto finora. In caso contrario, sarà disponibile per l’adozione”. “Deciderà il sostituto procuratore – ha chiarito il comandante Floriello – in merito a quelle che saranno eventualmente le richieste del proprietario, noi intanto procediamo al sequestro penale. Lui sarà sicuramente multato perché il cane non aveva il microchip”.

Per niente intimorito dalla telecamera, Rodrigo ha mostrato tutta la sua vitalità e simpatia, la visita inattesa di Asl e Polizia Locale gli ha fatto evidentemente piacere. Diversa la reazione del proprietari, che ha comunque tentato in qualche modo di giustificarsi: “Ci sono giorni che mangia due scodelle di pasta e giorni che non ne ha. Non nascondo che a volte resta due o tre giorni digiuno. Io voglio tenerlo, solo che a volte non ce la faccio fisicamente”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here