Inseguimento, questa mattina a Bitritto, tra il proprietario della stazione di servizio Dill’s, in via Carlo Alberto, e i ladri che poco prima avevano cercato di scassinare il locale commerciale.

L’uomo, svegliato dall’allarme alle 4 di mattina, è accorso in compagnia del figlio al bar, dopo aver controllato i video delle telecamere comandate a distanza. Una volta scoperti, i ladri si sono dati alla fuga, ma il proprietario non si è dato per vinto e ha iniziato l’inseguimento. Per riuscire a scappare, i malviventi a bordo della Bmw hanno inchiodato distruggendo la Uno bianca, con a bordo il proprietario e il figlio.

Per fortuna i due sono usciti quasi indenni dal brutto incidente. Il ragazzo ha riportato delle ferite al volto mentre il padre alla testa e alla ginocchia, secondo quanto detto dai primi soccorritori giunti sul posto.Sul posto sono giunti anche i carabinieri.

I ladri non hanno perso tempo e, proseguendo verso Casamassima, hanno messo a segno un altro colpo dopo aver bloccato la strada con dei massi. Pare che prima di arrivare a Bitritto i malviventi siano riusciti a rubare in un altro esercizio commerciale poco distante.

Da quanto è emerso dalle telecamere di videosorveglianza, i quattro, dopo aver fatto scattare l’allarme, hanno atteso che finisse l’effetto del nebbiogeno per attuare il colpo alla stazione di servizio, non curanti dei passanti e di cosa sarebbe potuto succedere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here