I Carabinieri della Stazione di Giovinazzo hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Bari, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di I.S., 21enne, ritenuto responsabile di tentata rapina a mano armata e lesioni personali, aggravate in concorso.

Il fatto risale ad un anno fa quando un 55enne di Giovinazzo venne aggredito nell’androne del suo palazzo da un uomo con il viso travisato e armato di pistola. Il ladro quella sera del 17 ottobre 2017, aveva tentato di strappare al 55enne la collana d’oro che aveva al collo. La pronta risposta della vittima ha reso vano il tentativo di furto, ma il malfattore ha colpito l’uomo provocandogli ferite e lasciandolo in uno stato confusionale. Il giovane dopo l’aggressione si è dato alla fuga.

Le indagini, immediatamente avviate dai militari della locale Stazione CC, hanno consentito di acquisire, dalle immagini dei sistemi di videosorveglianza presenti in zona, importanti fotogrammi attraverso i quali, gli stessi risalivano al volto del rapinatore, giungendo così alla sua identificazione, nonché alla vettura utilizzata e quindi al concorso nel delitto di almeno un complice.

Tali risultanze, corroborate dall’analisi di tabulati telefonici e da altri accertamenti tecnici, hanno consentito di acquisire, a carico del 21enne, concordanti elementi probatori che hanno portato all’emissione della suddetta ordinanza di custodia cautelare in carcere, prontamente eseguita dai militari operanti.

Per il giovane rapinatore si sono così spalancate le porte della Casa Circondariale di Bari, mentre le indagini continuano per l’identificazione dei complici.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here