L’ex direttore generale della Asl Bari, Vito Montanaro, e l’ex responsabile anticorruzione, Luigi Fruscio, tornano liberi. Il gip del Tribunale di Matera, Angela Rosa Nettis, accogliendo le istanze presentate dai difensori dei due indagati, ha revocato gli arresti domiciliari per cessate esigenze cautelari.

Entrambi erano coinvolti nello scandalo della sanità lucana che ha coinvolto anche la Asl barese. Erano stati arrestati il 6 luglio scorso insieme con il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella (anche lui tornato libero). Ai due indagati si contestano i reati di abuso d’ufficio e rivelazione di segreti d’ufficio

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here