“Purtroppo sanzioni specifiche non ce ne sono. L’unica possibilità è quella di contestare l’art78, che vieta di apportare modifiche alle caratteristiche costruttive o funzionali e ai dispositivi di equipaggiamento. La sanzione da 422 a 1697 euro prevede il ritiro della carta di circolazione”. Le parole di Luca Speranza, a capo della Polizia Stradale in Puglia, tradiscono l’amarezza per avere in un certo senso le mani legate. Ma facciamo un passo indietro.

In un gruppo facebook abbiamo letto per puro caso un annuncio che ci ha fatto sobbalzare: “Abilito dvd o eventuale tv in movimento SOLO per Bmw e Mini. La codifica avviene via software per abilitare la visione in movimento del dvd e dell’eventuale tv. Per chi non ha la funzione tv viene sbloccato solo il lettore dvd per vedere i film anche in movimento.  L’operazione non fa decadere la garanzia dell’auto, è invisibile a qualsiasi diagnosi in officina Bmw”.

Il testo in realtà è molto più lungo, ma questo estratto rende bene l’idea. In pratica, il signore in questione disattiva il blocco previsto dalla casa automobilistica che impedisce la visione di film e televisione mentre si guida, ovvia che si tratta di una misura a beneficio della sicurezza di automobilisti e pedoni.

Purtroppo lo sappiamo, non è una novità e il signore che ha pubblicato l’annuncio non è certamente il solo, quello che proprio non ci va giù è il fatto che la modifica, non permessa dalle legge come ha confermato appunto la Polizia Stradale, sia pubblicizzata come se niente fosse, non ci va giù tanto disprezzo della Legge e della vita umana: “Dovrete fissare appuntamenti con me e recarvi a Bari, Bisceglie o Potenza – c’è scritto ancora nell’annuncio – per eseguire il tutto in poco tempo e in tutta sicurezza”. Sicurezza di chi, non è dato sapere.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here