“Cari amici, se non ci scappa il morto… È come Genova”. Usa toni durissimi il presidente del Codacons di Acquaviva Luigi Maiulli per commentare i disagi, ormai consueti, causati dal nubifragio di Ferragosto. L’abbondante pioggia aveva causato allagamenti in diverse zone, e in particolare in piazza Kennedy, già in passato al centro delle cronache per episodi simili.

Maiulli punta il dito proprio contro l’appalto da circa 3 milioni di euro fatto proprio per evitare che si ripetessero problemi di questo tipo: “La nostra Italia grazie a chi ci ha governato fino a ieri non funziona! Oltre 3 milioni di euro per un appalto in cui è ben scritto che le grate vanno ben pulite. Dalle foto inviatemi ieri non risulta che fossero state ben pulite”.

“Cosa importa di chi governa – continua il presidente del Codacons – è forse un Sindaco che deve pulirle? E mentre voi vi accapigliate parlando di politica i veri responsabili la passano liscia grazie anche ad una Prefettura e Procura che non intervengono. La forte precipitazione ci può anche stare, ma specialmente se annunciata, ci dobbiamo chiedere se e come hanno funzionato la prevenzione e la protezione civile locale e quindi del perché sia ‘Minuicchio’ a fare quel lavoro che dovrebbero fare altri perché pagati”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here