All’alba di questa mattina sono stati trovati in una masseria di Giovinazzo i due ricercati del colpo milionario avvenuto al caveau della Sicurtransport di Catanzaro il 4 dicembre 2016. Il 37enne Alessandro Morra e il 49enne Pasquale Pazienza erano sfuggiti alla cattura.

Le indagini avevano portato al fermo di 7 pregiudicati appartenenti alla criminalità organizzata calabrese e di Cerignola, ritenuti responsabili del furto di 8 milioni di euro all’interno del caveau della società di sicurezza.

Alla cattura sono sfuggiti Pasquale Pazienza e Alessandro Morra quest’ultimo ritenuto il capo del gruppo criminale cerignolano nonché il maggior organizzatore del colpo. Le Squadre Mobili di Foggia, Bari e Catanzaro unitamente al Servizio Centrale Operativo hanno iniziato sin da subito un’attività investigativa volta all’individuazione dei due soggetti.

Gli investigatori hanno perquisito la masseria di Giovinazzo dove si riteneva si nascondessero i due pericolosi ricercati. Nel corso dell’operazione di Polizia Giudiziaria i due ricercati hanno cercato di fuggire ma tutta la masseria era cinturata da agenti di Polizia che sono riusciti a bloccare i due soggetti. Sono in corso approfondimenti sulla posizione del conduttore della masseria all’interno della quale sono stati trovati i due ricercati.

Nel video diffuso dalle Forze dell’Ordine si vedono i momenti della cattura dei due latitanti che si rifugiavano in una masseria di Giovinazzo.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here