Arsenio Lupin arrossirebbe davanti al maldestro collega entrato in azione alcuni giorni fa nel reparto di Oncologia Medica dell’Istituto Tumori di Bari. Il ladro ha rubato la carta di credito a un medico e si è precipitato in una vicina gioielleria ad acquistare un prezioso monile del valore di 2.500 euro.

La cosa, però, non sarebbe sfuggita alla vittima, recatasi presso l’esercizio commerciale subito dopo aver ricevuto sul cellulare il messaggio dell’avvenuta transazione. Il commerciante, evidentemente per non perdere il cliente, non ha chiesto un documento di riconoscimento al momento dell’acquisto.

A quanto sembra le immagini del circuito di videosorveglianza avrebbero risolto quello che fin da subito è sembrato un mistero di facile risoluzione. Ad agire sarebbe stata una persona che frequenta giornalmente l’Istituto. Secondo alcune indiscrezioni, poi, la stessa persona sarebbe stata immortalata ad armeggiare con una carta allo sportello bancomat in una città del nord barese. I vertici della struttura sanitaria stanno decidendo quali iniziative intraprendere.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here