Casa degli orrori a Barivecchia, dopo l’ispezione a cura del Servizio Igiene Pubblica della Asl, la notte scorsa in vico Arco del Carmine sono tornati gli agenti della Polizia Locale e soprattutto gli operatori del 118. Per il padre e una delle due figlie, con apparenti problemi psichici, è stato disposto il Trattamento Sanitario Obbligatorio.

“Condizioni invivibili”, aveva detto l’incaricata della Azienda Sanitaria Locale appena fuori dall’immobile. Da tempo gli abitanti della zona lamentavano l’insostenibilità della situazione, tra degrado, sporcizia e abbandono, protrattasi a lungo nel tempo fino a quando è emersa in tutta la sua gravità grazie al nostro servizio.

“Hanno bisogno di aiuto”, parole ripetute dai vicini con forza ai nostri microfoni con la speranza che si muovesse qualcosa. Dopo l’intervento della Forza Pubblica e il prelievo coatto dei primi 15 gatti, le cose stanno pian piano cambiando, ma è ancora presto per dire dichiarare la fine dell’emergenza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here