Emergono nuovi dettagli sulla situazione problematica di Giovanni, il barese costretto ad abbandonare la casa in cui abitava in via Petroni, occupata nel 2011 insieme a sua moglie, due cani e un bambino di 11 mesi.

L’uomo, infatti, dopo alcuni anni da abusivo aveva ottenuto l’ok da parte dell’Arca ma da quando ha ricevuto lo sfratto ha deciso di non pagare più: risultando moroso, venerdì scorso è arrivato l’Ufficiale Giudiziario a intimare lo sgombero.

La sua situazione, però, non sarebbe così chiara e a denunciarlo sono gli stessi vicini di casa: “Poco tempo fa l’acquedotto ha sollecitato il pagamento e minacciato la chiusura della fornitura per l’intero condominio perché il signore non pagava l’acqua da anni e altrettanto faceva con il condominio”.

Non solo: “Quella casa era abitata solo dai due cani dell’interessato che veniva a trovarli non più di una o due volte la settimana. Si vedevano poco, e nessuno ha mai visto il bambino piccolo di 11 mesi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here