Vasco Rossi spoglia decine di sue fan, lasciate in topless al ritornello di “Rewind” ma, seppure indirettamente, lascia in mutande tutti gli altri. È un eufemismo, tanto per chiarire il concetto a quanti sono ancora convinti che l’ospedale San Paolo non possa avere 88 piani, ma rende bene l’idea. Un grande affare per chi ha gestito la due giorni nel nome del Blasco, fuori e dentro lo stadio San Nicola.

Primo salasso all’ingresso, nel pieno dell’imbottigliamento: 5 euro il parcheggio per le moto, 10 per le auto. Lasciando perdere sciarpe e magliette, in tanti sono rimasti interdetti per il costo di cibo e bevande.

Tre euro una bottiglia d’acqua da mezzo litro, ben 5 euro una lattina di birra Peroni da 0,33 cl, tutte ovviamente vendute sigillate, mentre all’ingresso si assicuravano di far stappare ogni tipo di contenitore. Quattro euro, invece, il costo di un panino “imbottito” da una fetta di prosciutto cotto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here