Questa mattina la Guardia di Finanza di Foggia ha eseguito 13 misure cautelari personali nei confronti di pubblici ufficiali, consulenti e professionisti per reati contro la pubblica amministrazione, il patrimonio e la fede pubblica.

Dalle prime indagini sembrerebbero coinvolti anche pubblici ufficiali dell’Ispettorato del Lavoro di Foggia. Questi, secondo l’accusa, si mettevano d’accordo con le aziende agricole e i cantieri edili da ispezionare, per accomodare i controlli ed evitare eventuali sanzioni da corrispondere.

L’operazione prende il nome di ‘mercanti nel tempio’ e sta coinvolgendo gran parte del territorio provinciale.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here