Sei persone trasportate contemporaneamente al pronto soccorso del Policlinico di Bari dai tre membri dell’equipaggio del 118. In tutto nove persone, manco il mezzo fosse un minibus.

Una situazione anomala, che ha richiesto un cosiddetto codice 5. In altre parole, senza neppure chiedere le generalità, i soccorritori hanno fatto da taxi alle sei persone: quattro donne e due bambini, dei quali uno accompagnato dall’inseparabile pallone.

Conseguenza di un incidente che ha coinvolto una una Fiat guidata da una donna, andata via in fretta e furia dopo aver lasciato il numero di targa e un autobus dell’Amtab, per l’esattezza la vettura 7306, colpita dall’auto sulla ruota posteriore all’incrocio tra corso Mazzini e via De Cristoforis.

I passeggeri del bus rimasti contusi, non hanno in nessun modo voluto aspettare l’arrivo di una seconda ambulanza. L’insistenza ha convinto l’equipaggio a caricare tutti insieme appassionatamente. Nella saga dei racconti del 118 finora mancava il trasporto eccezionale. Adesso c’è.

print

1 COMMENTO

  1. Sicurezza dei trasportati 0, professionalità del conducente 0, dei sanitari idem…
    Chissà dove sono andati a trovare le cinture di sicurezza per tutti gli occupanti del veicolo e chissà, nella peggiore delle ipotesi, cosa sarebbe successo in caso di impatto con un’altro veicolo.
    E’ proprio un 118 alla barese…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here