Era latitante da mesi ma è stato beccato vicino alla sua abitazione, nel cuore di Bitonto. In manette è finito D.C., 18enne rampollo del clan Cassano.

Sono state una pattuglia del reparto prevenzione crimine e una volante del commissionato locale, nell’ambito dell’operazione “Alto Impatto” a intercettare il giovane in via Crocifisso, roccaforte del clan Cassano.

Il giovane, già pregiudicato, doveva scontare ancora 8 mesi di carcere: era evaso dalla comunità a cui era stato affidato quando era ancora minorenne e da quel momento è sfuggito più volte alle forze dell’ordine. Adesso si trova nel al carcere minorile di Bari.

Nonostante la giovane età, gli investigatori ritenevano il ragazzo già un elemento pericoloso e di spicco. Il suo arresto è infatti considerato un bel colpo alla mala locale, la risposta ferrea della Polizia agli ultimi episodi violenti in città.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here