La Procura di Bari ha chiesto l’ergastolo per Roberto Perilli, imputato dinanzi alla Corte di Assise per l’omicidio premeditato del collega Giuseppe Sciannimanico, l’agente immobiliare ucciso a Bari il 26 ottobre 2015. Nella prossima udienza del 19 marzo discuteranno i legali di Perilli. La sentenza è prevista per il 29 marzo.

Stando alle indagini della Squadra Mobile, Perilli avrebbe commissionato l’omicidio di Sciannimanico a Luigi Di Gioia, già stato condannato con il rito abbreviato a 30 anni di reclusione in qualità di esecutore materiale.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here