I Vigili del Fuoco sono stati impegnati per diverse ore nei sotterranei del palazzo in viale Europa, al quartiere San Paolo di Bari, dove sono ospitati gli uffici del Giudice di Pace.

Diverse le squadre intervenute sul posto per un incendio divampato nei sotterranei. L’evidente fumo e l’odore acre ha allarmato diversi residenti e gente in transito alle prime ore dell’alba. Non si può ancora escludere la matrice dolosa del rogo, in cui è andata distrutta una grande quantità di schede elettorali già compilate.

Secondo alcune indiscrezioni pare che all’interno del garage ci fossero due auto rubate piene di benzina che sono state la causa dell’incendio che ha riportato ingenti danni alla struttura, andando a colpire anche le tubazioni dell’acqua.

I Vigili del Fuoco hanno avviato tutte le verifiche per capire l’esatta dinamica di quanto successo. Sul caso indaga anche l’Antimafia: gli investigatori stanno verificando se ci siano telecamere funzionanti che potrebbero aver immortalato i responsabili.

L’incendio compromette in maniera definitiva ogni possibile ricorso e reclamo sui risultati delle recenti elezioni politiche. Diversi esponenti, infatti, avevano alzato la voce mettendo in discussione, in particolare, la ripartizione dei seggi e l’attribuzione dei voti. I casi più famosi sono quelli del seggio revocato al forzista Michele Boccardi oppure dell’avvocato barese Michele Laforgia, di Liberi e uguali, che si è visto sfuggire un posto in parlamento per un pugno di voti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here