foto di repertorio

Disseminano il quartiere San Girolamo di chiodi a tre punte per sfuggire alla pattuglia delle volanti che li braccava, ma vengono bloccati nonostante uno dei chiodi si fosse conficcato in uno pneumatico dell’auto della polizia.

Al termine del folle inseguimento finito nella strada chiusa per il cantiere tra via San Girolamo e via Leoncavallo, sono stati arrestati due foggiano, il 48enne Luigi Spagnuolo, originario di Stornara e il 29enne Eugenio Cinquepalmi di Cerignola, entrambi pregiudicati e ritenuti responsabili dei reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli. Gli altri due malviventi sono riusciti a dileguarsi per le strade del quartiere.

Due notti fa, durante un normale turno di pattugliamento, gli uomini della squadra volanti della Polizia, hanno intercettato un auto con la targa parzialmente coperta. A quel punto è iniziato l’inseguimento durante il quale altre due auto di alcuni residenti hanno forato a causa dei chiodi lanciati dai banditi. L’operazione che man mano ha visto impegnate un numero crescente di pattuglie, non è passata inosservata a numerosi abitanti di San Girolamo, svegliato nel cuore della notte, intorno alle 3, ma soprattutto non ha dato scampo ai malviventi.

Nell’auto la Polizia ha rinvenuto diversi oggetti da scasso e un ariete in legno con i manici di ferro. Secondo quanto appreso si sarebbe trattato di una banda di foggiani specializzata nel mettere a segno spaccate. Le indagini stanno cercando di fare chiarezza sugli ultimi colpi avvenuti nel barese per capire se il commando dei banditi, intercettati due notti fa a Bari, sia coinvolto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here