Tentano di rapinare una farmacia in via Calefati, ma vengono presi dopo la segnalazione al 113 di un cittadino. Si tratta di tre 16enni, due dei quali arrestati e condotti all’istituto Fornelli di Bari. L’altro, invece, è stato denunciato in stato di libertà. Sono accusati di tentata rapina aggravata in concorso.

Intorno alle 22 i ragazzi sono stati notati all’esterno della farmacia, mentre osservavano i movimenti del titolare, ancora all’interno dell’esercizio commerciale. Il cittadino, poi, ha segnalato che in due avrebbero indossato repentinamente un paio di guanti di colore nero, travisando il volto e avvicinandosi alla porta. Uno dei due portava inoltre una mano all’altezza della cinta, dando l’impressione di impugnare un’arma. L’intervento degli uomini delle Volanti ha scongiurato la rapina.

Gli agenti sono riusciti a bloccare i tre, nonostante questi abbiano tentato di fuggire. Al momento del controllo i due ragazzi arrestati avevano ancora i guanti, e il volto travisato da scaldacollo e cappellino. Uno dei due aveva anche la replica di pistola Revolver in metallo di colore nero, marca Olympic 6, priva di tappo rosso, nascosta all’interno della tasca destra del giubbotto.

Poco distante, in via Bonazzi, i poliziotti hanno rintracciato il complice, che custodiva i telefoni cellulari dei rapinatori e che avrebbe avuto il compito di farsi consegnare la refurtiva dopo l’eventuale rapina, al fine di evitare che i due fossero trovati in possesso di quanto rubato durante i controlli. A confermare la dinamica ci hanno pensato le immagini dell’impianto di videosorveglianza.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here