La morte di Angela De Rosa, la 20enne barese madre di un bimbo di 4 mesi deceduta nella notte fra sabato e domenica per il taglio netto dell’arteria femorale dopo aver infranto la vetrata del portone di uno stabile a Catino, è stata ripresa dalla telecamera montata sull’ingresso del palazzo.

I Carabinieri che indagano sulla vicenda, coordinati dal pm Bruna Manganelli, hanno acquisito il video. La ragazza è caduta all’interno, mentre usciva, e dalle immagini si vede la sua gamba che infrange la vetrata. Il video potrebbe aiutare a ricostruire la dinamica dei fatti, oltre all’esito degli accertamenti medico-legali e alle altre verifiche disposte in queste ore dal magistrato, comprese numerose audizioni di amici e familiari.

Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, soprattutto sulla base del racconto del compagno 22enne della vittima che era con lei, i due intorno alle 20 di sabato sera stavano uscendo dalla casa dei genitori, nel quartiere Catino. Il ragazzo ha raccontato che avevano litigato poco prima e che, andando via, lei avrebbe perso l’equilibrio finendo contro il portone a vetri. È stato proprio il compagno a soccorrerla, portandola al pronto soccorso con alcuni familiari. In ospedale, al San Paolo prima e al Policlinico poi, la ragazza è stata medicata e sottoposta a intervento chirurgico ma la ferita era troppo profonda e intorno a mezzanotte è morta.

La Procura ha aperto un’indagine per omicidio preterintenzionale ma è ancora da accertate se la caduta sia stata accidentale o causata, involontariamente, da altre circostanze. Gli investigatori, comunque, propendono per l’ipotesi di un tragico incidente. Domani mattina il pm conferirà al medico legale Antonio De Donno l’incarico per l’autopsia che potrebbe essere effettuata già nel pomeriggio e che chiarirà il tipo di lesioni e potrà contribuire a ricostruire la dinamica della caduta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here