I funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Bari, nell’ambito delle attività di controllo sui passeggeri in arrivo e partenza, hanno scoperto, in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza, valuta non dichiarata per un importo complessivo di circa 134.000 euro.

I tentativi di illecita importazione hanno riguardato due cittadini di nazionalità albanese e un cittadino italiano, tutti in arrivo dall’Albania e un cittadino di nazionalità irachena in arrivo dal paese di origine. L’esportazione di valuta ha riguardato, invece, tre cittadini albanesi e un cittadino cinese in partenza per i rispettivi paesi di origine, ed un cittadino
italiano in partenza per la Spagna.

Tutti i trasgressori si sono avvalsi della facoltà dell’istituto dell’oblazione immediata, che consente di estinguere la violazione mediante il pagamento di una somma commisurata all’importo eccedente il limite consentito di 10.000 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here