I funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Bari, nell’ambito delle attività di controllo sui passeggeri, hanno scoperto, grazie anche alla collaborazione con i militari della Guardia di Finanza, una valuta non dichiarata per un importo pari a 100mila euro.

Il tentativo di illecita esportazione ha visto coinvolto un cittadino italiano, residente negli Stati Uniti, ed in partenza per tale paese. Nel rispetto della normativa valutaria, si è proceduto al sequestro di 45mila euro, una somma pari al 50% dell’eccedenza.

Durante altre operazioni i funzionari doganali, sempre in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza, hanno scoperto valuta non dichiarata per un importo complessivo pari a 76mila euro. I trasgressori, di varie nazionalità (canadese, ungherese, russa ed israeliana), si sono avvalsi della facoltà di effettuare l’estinzione della violazione, mediante l’istituto dell’oblazione con pagamento immediato, secondo la normativa vigente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here