Aumenta sempre di più il rischio di “incontri ravvicinati” fra ambulanze e cinghiali al quartiere San Paolo: nelle strade buie nei dintorni dell’ospedale, infatti, i mezzi di soccorso transitano spesso a velocità sostenuta e il pericolo di imbattersi in alcuni esemplari di questi mammiferi aumenta, notte dopo notte.

La foto in questione, per esempio, è stata scattato un paio di giorni fa in via Capo Scardicchio. Per chi non fosse pratico della zona, parliamo della strada che conduce all’ospedale San Paolo, e i cinghiali sono stati fotografati ad appena 100 metri dall’ingresso del pronto soccorso.

Proprio qui, negli ultimi 8 giorni due diverse ambulanze, una in codice giallo e una in codice verde, sono state costrette a brusche frenate, per fortuna senza conseguenze, dopo aver avvistato alcuni cinghiali attraversare la carreggiata. Solo un paio di settimane fa, invece, un altro mezzo di soccorso con paziente a bordo ha evitato la carcassa di un cinghiale sulla strada che porta dall’hotel Parco dei Principi.

Le misure messe in campo per limitare le incursioni dei cinghiali, dai dissuasori ottici alla polvere di sangue di bue, si sono già rivelate inutili. La chiusura dei varchi di accesso di Lama Balice, annunciata dal Sindaco Decaro, si è rivelato un bluff. Intanto la situazione nei dintorni dell’ospedale San Paolo sta diventando davvero pericolosa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here