Un uomo e una donna simulano violenza sessuale a danni di un cittadino del Bangladesh. La donna, con l’aiuto del suo complice, aveva dato appuntamento all’interno del locale Burger’s King alla vittima che, una volta uscita in piazza Moro, è stato aggredita con calci e pugni. All’arrivo della Polizia Locale i due complici, per giustificare l’aggressione, hanno denunciato una presunta violenza sessuale da parte del cittadino bengalese nei confronti della donna.

Gli agenti insospettiti hanno avviato delle indagini che sono durate alcuni giorni. Grazie all’utilizzo di alcuni video di sorveglianza sono riusciti a capire che non era stata consumata alcuna violenza ma che si trattava di una spedizione punitiva ai danni del cittadino bengalese perché aveva intrattenuto una relazione con una connazionale già sposata.

I due sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per simulazione di reato e concorso nelle lesioni della vittima, che ha avuto bisogno di cure mediche in seguito al pestaggio, il quale è stato denunciato per violazione delle norme sull’immigrazione perché non in regola. Al Magistrato il compito di valutare e regolare eventualmente i conti sotto il profilo penale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here